martedì 5 aprile 2011

IMPAZZISCE PER LA MORTE DEL PADRE ,AMMAZZA IL CHIRURGO E DUE POLIZIOTTI!!!

4 SETTEMBRE 1947-
UN GIOVANE RAGAZZO ,LUCA CAPITOLI,NON RIESCE A RESISTERE DAL "VENDICARE" LA MORTE DEL PADRE ,OPERATO QUALCHE GIORNO PRIMA ALL'OSPEDALE E MORTO DURANTE L'INTERVENTO CHIRURGICO.
IL RAGAZZO DAPPRIMA ROMPE LA TESTA AL CHIRURGO CHE HA SVOLTO L'OPERAZIONE,  CREDENDOLO COLPEVOLE DELLA MORTE DEL GENITORE ,POI RIVOLGE LA SUA IRA CONTRO LA POLIZIA AMMAZZANDO IL BRIGADIERE PORPORA  E FERENDO IL VICEBRIGADIERE MANGIOIA.NON CONTENTO, IL GIORNO DOPO SI RECA IN CASA DEL MARESCIALLO COSMA CHE DIRIGEVA L'UFFICIO DI TORRE ANNUNZIATA E AMMAZZA ANCHE LUI.
VISTOSI CIRCONDATO ,TENTA A SUA VOLTA IL SUICIDIO , MA I COLPI NON GLI SONO FATALI.
ARRESTATO E PORTATO A NAPOLI VERRA' DETENUTO PER UNA LUNGA PENA.

Nessun commento:

Posta un commento