giovedì 24 aprile 2014

26 APRILE 1887, UN FIGLIO DI TORRE PRONTO PER IL SACRIFICIO IN NOME DELL'ITALIA!!

                                                  26 APRILE 1887

QUESTO POST VOGLIO DEDICARLO ALLA MEMORIA DI UNA PERSONA CHE NON HO MAI CONOSCIUTO MA DI CUI SONO ORGOGLIOSO CHE ABBIA FATTO PARTE DELLA MIA FAMIGLIA.
PARLO DEL MIO PRO-PROZIO , FRATELLO DEL MIO BISNONNO, SI CHIAMAVA GAETANO PAPA.

FIGLIO DI ANTONIO PAPA, SEMOLARO,   E VINCENZA NOCERINO, DONNA DI CASA NACQUE A TORRE ANNUNZIATA IN VIA DEL POPOLO , NUMERO 1, IL 26 APRILE 1887.
DOPO LA GIOVINEZZA VISSUTA A TORRE, IL SUO PRIMO LAVORO ERA STATO COME MUGNAIO NEL PASTIFICIO DOVE LAVORAVA IL PADRE.
A VENT'ANNI, NEL 1907,  CONOBBE UNA RAGAZZA, ELISABETTA, FIGLIA DEL  NEGOZIANTE  ROCCO GRIMALDI, GIUNTI IN QUEL PERIODO A TORRE PER CONCLUDERE L'ACQUISTO DI UNA PARTITA DI ALIMENTI DA RIVENDERE NEL LORO NEGOZIO AD ACERRA.
NELL'ARCO DI DUE ANNI CIRCA, GAETANO ED ELISABETTA CONVOLARONO A NOZZE PER LA FELICITA' LORO E DEI LORO GENITORI.

PASSARONO CIRCA OTTO ANNI, NON SAPPIAMO SE SIANO NATI BAMBINI DA QUESTA FELICE UNIONE, DOBBIAMO ANCORA APPROFONDIRE QUESTA PARTE DI RICERCA, NEL 1915 INIZIO' IL GRANDE CONFLITTO MONDIALE A CUI L'ITALIA , E ANCHE TORRE ANNUNZIATA, CONTRIBUI' CON IL SUO TRIBUTO DI SANGUE E VITE UMANE.
GAETANO ERA ARRUOLATO COME SOLDATO NEL 225° REGGIMENTO FANTERIA "AREZZO", IMPEGNATI NELLA ZONA CARSICA, LA ZONA PIU' CALDA DEL CONFLITTO.

LA MORTE LO RAGGIUNSE IL 23 MAGGIO 1917, IL CAMPO DI BATTAGLIA ERA MONFALCONE, COME HO POTUTO APPURARE TRAMITE RICERCHE SUL MOVIMENTO DEL REGGIMENTO IN QUEI GIORNI.
POCHE PAROLE UFFICIALI SPIEGARONO IL MOTIVO DELLA SUA CADUTA IN GUERRA , "  MORTO IL 23 MAGGIO 1917 SUL CAMPO PER FERITE RIPORTATE IN COMBATTIMENTO".

IL MONUMENTO AI CADUTI IN PIAZZA ERNESTO CESARO VOLLE RENDERE  ONORE A TUTTI QUEI MARTIRI CHE, LONTANI DALLA LORO TERRA, SACRIFICARONO LA VITA IN NOME DI UN IDEALE.
TRA L'ALTRO E' ANCHE L'UNICO E ULTIMO SIMBOLO CHE CI RIMANE A RICORDO DEI NOSTRI UOMINI MORTI IN QUELLE TRAGICHE CIRCOSTANZE.

GAETANO PAPA ERA UNO DI  QUEI CIRCA CINQUECENTO FIGLI DI TORRE A CUI LA CITTA' VOLLE DEDICARE UN SIMBOLO PER IL LORO SACRIFICIO UMANO.

                                                     R.I.P. Gaetano Papa, 
                                  ORGOGLIOSO DI TE!
    

1 commento: