giovedì 3 luglio 2014

4 LUGLIO 1936, IL GIORNO DELLA SCOMPARSA DELL'AVVOCATO AMICO DI TUTTI...

                                                   4 LUGLIO 1936-2014


LA STRADA CHE DA PIAZZA IMBRIANI , "MIEZ A CENTRAL", PORTA ALLA STAZIONE FERROVIARIA DI TORRE CENTRALE VENNE DENOMINATA "VIALE FRANCESCO MANFREDI"  L'OTTO GENNAIO DEL 1948 CON UNA DELIBERA VOTATA DAL CONSIGLIO COMUNALE CON A CAPO IL SINDACO PASQUALE MONACO, ELETTO SEI MESI PRIMA ALLE ELEZIONI COMUNALI NELLA LISTA DI SINISTRA.
MA CHI ERA FRANCESCO MANFREDI?
NATO A TORRE ANNUNZIATA IL 29 GIUGNO 1885, REPUBBLICANO, AVVOCATO PENALISTA E PATROCINATORE IN CASSAZIONE, RESPINSE SEMPRE LE RICHIESTE DEL PARTITO FASCISTA DI ISCRIVERSI NELLA LORO LISTA E PER QUESTO SUBI' CONSEGUENZE DURISSIME IN QUANTO GLI VENNE PERFINO DISTRUTTO LO STUDIO PROFESSIONALE CHE AVEVA IMPIANTATO A NAPOLI.
EBBE GRANDE SENSO DI ATTACCAMENTO E DI AMORE VERSO TORRE ANNUNZIATA.
AIUTO' TANTA GENTE IN DIFFICOLTA METTENDOSI A DISPOSIZIONE OFFRENDO IL SUO LAVORO  GRATUITAMENTE IN DIVERSE CAUSE.
MORI' IL 4 LUGLIO DEL 1936, NEL CIMITERO DI TORRE ANNUNZIATA VENNE ERETTO UN BEL BUSTO CHE RICORDA AI POSTERI LA SUA OPERA E LA SUA MEMORIA.
"VISSE SOGNANDO UN MONDO MIGLIORE NEL QUALE TRIONFASSERO LE VIRTU' SUL VIZIO , IL MERITO SULLA FORTUNA, E DOVE L'UOMO SERBASSE CARATTERE E COSCIENZA DANTESCA".   
 

Nessun commento:

Posta un commento