venerdì 1 aprile 2016

APRILE 1965 A TORRE ANNUNZIATA, CHI LO AVREBBE MAI DETTO....

Tra le notizie che abbiamo ritrovato e ripubblicate nel corso di questi anni, alcune di esse hanno saputo ritagliarsi uno spazio in questo blog per la loro curiosità, qualcuna la abbiamo scelta  per come ha saputo emozionarci nonostante il tanto tempo trascorso dall'accaduto, la stragrande maggioranza per averci reso orgogliosi degli eventi  o del valore dimostrato dai nostri concittadini.
La notizia che pubblichiamo oggi, riportata dal "Corriere della sera" nell'edizione nazionale del 29 Aprile del 1965, riesce a riassumere tutte e tre le sensazioni riportate sopra: curiosità, emozione, orgoglio.
Leggiamola questa notizia, allora.
Nel 1965, nel ventennale della morte di Benito Mussolini, un gruppo di "nostalgici" del Duce organizza una messa per ricordarne l'evento.
Ecco, la  prima curiosità è questa. 
Che a Torre Annunziata, nel 1965,  ci fossero ancora dei nostalgici del fascismo,  raggruppati nel "Movimento formazioni nazionali corporative" mi ha molto stupito.
Inevitabile, è questo mi ha reso orgoglioso, la reazione degli antifascisti torresi, che, praticamente, hanno accerchiato la Parrocchia della Santissima Trinità, per protestare ed impedire questo "penoso" evento.

Chiesa SS. Trinità, Torre Annunziata

Sicuramente ci saranno stati dei tafferugli tra i due schieramenti, non riportati in modo diretto dall'articolista, ma facilmente immaginabili.
La pubblica sicurezza e i carabinieri, intervenuti con squadre di rinforzo da Napoli per evitare ulteriori incidenti tra le due fazioni, decisero di chiudere le porte della chiesa al cui interno rimasero il gruppo di fascisti per lo svolgimento della funzione commemorativa.
Era il 1965, a Torre Annunziata, chi lo avrebbe mai detto...


Corriere della sera, 29 Aprile 1965

Nessun commento:

Posta un commento