domenica 22 maggio 2016

LA LEGGENDA DEL MARE APPRODA A TORRE ANNUNZIATA!






Jacques Piccard, figlio del fisico Auguste, era un brillante ingegnere ed esploratore belga, laureato  laurea in economia all'università di Ginevra.

Assieme al padre, agli inizi degli anni cinquanta, si trasferirono a Trieste, per realizzare un batiscafo, denominato appunto il “Trieste”, per continuare e migliorare le ricerche e le immersioni nei mari del mondo.

Auguste e Jacques Piccard, Wiki.




Una parte del batiscafo, la sfera, venne impiantata ai Cantieri Navali di Castellammare di Stabia.
Nel 1953 il mezzo era pronto, con il varo nelle nostre acque napoletane. 

Varo Trieste, Wiki


Numerose furono le prove che vennero svolte nelle acque antistanti il nostro golfo, come altrettanto furono i successi e i record che vennero superati nei tentativi dell’equipe intera.
Il 30 settembre del 1953,  la discesa nella fossa del Tirreno, a Ponza, ad una profondità di 3150 metri, permise ai due belgi di ricevere numerosi attestazioni e festeggiamenti, al rientro a Castellammare di Stabia.



Nel 1960 Il Trieste venne trasportato nell’Oceano Pacifico per immergersi nella Fossa delle Marianne.
Jacques e Dan Walsh, discesi ad una profondità di 10.916 metri, stabilirono il record per il raggiungimento del punto piu’ profondo sulla superficie terrestre.
 
Dopo dieci anni di ricerche e successi, il Trieste venne smantellato, e la sua sfera pressurizzata a Castellammare venne immessa nel Trieste II , fino al 1983, anno del definitivo abbandono del progetto Trieste.
La sfera originale si trova a Washington, nel U.S. Navy Museum. 

Nella notizia ritrovata, battuta dall’Ansa  il 23 Novembre del 1954, l’annuncio di un ennesimo tentativo di raggiungere la massima profondità possibile, tarata sui 125 metri, nello specchio d’acqua antistante Torre Annunziata, prescelta dai Piccard per il loro tentativo di record.





ANSA, 23-11-1954











Nessun commento:

Posta un commento