lunedì 4 novembre 2019

1978, 5 novembre- Arriva Ivan Gregori, il direttore d'orchestra!


Una giornata quasi storica per il calcio torrese quella del 5 novembre 1978.

Debutta nel Savoia uno dei piu’ forti centrocampisti italiani, Ivan Gregori.

Al suo attivo oltre duecento presenze nella massima serie nazionale.

Il suo ingaggio è un autentico colpo da novanta da parte del presidentissimo Franco Immobile che, aiutato dagli zii Michele e Pasquale Gallo, è deciso ad affrontare la C2 a testa alta.

L’inizio del campionato non soddisfa le attese della dirigenza e dei tifosi e solo con l’innesto di Gregori e Qualano la stagione prende una piega diversa.

Uno degli artefici di quella stagione, il prof. Giuseppe Sasso, uomo ovunque del Savoia, racconta:


” Non dimenticherò mai, nella campagna acquisti del novembre del 1978, dopo l’accordo raggiunto a Milano con la Società del Cagliari, per la cessione del calciatore Ivan Gregori, per poterlo impiegare in campionato nella successiva gara del 5 novembre a Sorrento, era necessario regolarizzare il trasferimento. In aereo al mattino raggiunsi Cagliari, dopo aver raccolto la necessaria documentazione, di nuovo in aereo raggiunsi Firenze, dove in Lega ottenni il placet per l’impiego del calciatore. Allora, purtroppo, non c’erano i mezzi attuali che ti permettono, con un semplice fax o una e-mail di ottenere le autorizzazioni per tesseramento dei calciatori professionisti.


Comunque, ne valse la pena, il Gregori con le sue 24 presenze, calciatore di classe cristallina, che aveva calcato i campi di serie A con Bologna e Cagliari, risultò indispensabile alla squadra, così come il collega Tonino Natale, infallibile sui calci piazzati, ben otto le reti realizzate."


Quel 5 novembre 1978 il Savoia gioca a Sorrento una buona partita , sostenuto dalla solita nutrita tifoseria ma esce sconfitto per uno a zero.

Tra i migliori del Savoia, Ivan Gregori.

Dalla domenica successiva la musica cambia.

Iniziarono ad arrivare i risultati, la squadra prese fiducia, guidata a centrocampo dal lucidissimo Gregori.   

Nell’ultimo incontro giocato a Torre Annunziata il Cosenza venne annientato per tre a zero.

Il sesto posto in classifica fu il giusto riconoscimento per gli uomini in maglia bianca.

Peccato per i troppi punti persi ad inizio di stagione.

Dopo cinque partite il Savoia aveva solo tre punti, fanalino di coda del campionato.

Con l’arrivo del direttore d’orchestra, quel 5 novembre, la musica cambiò alla grande!

Grazie Ivan Gregori!
IVAN GREGORI

SAVOIA 1978-79


Nessun commento:

Posta un commento

Oltre la strada rubata, il dipinto sparito- Vico Pontenuovo.

Il dipinto sparito da Vico Pontenuovo di Santa Trufimena C’era una volta…. Di solito iniziano così le belle favole, i racconti ...

Mostra 22 figli illustri- 2018

Mostra 22 figli illustri- 2018