domenica 6 gennaio 2019

1968, 13 gennaio- Luigi Lettieri, il sindaco che divise la politica italiana.


Ultimo giorno da sindaco di Torre Annunziata per il prof. Luigi Lettieri.

Furono ben nove anni complessivi che Lettieri rimase in carica, racchiusi in tre mandati che spaziano dal quello storico 10 agosto 1957 al 13 gennaio 1968, ultimo giorno appunto da sindaco.

Complessivamente uno tra i piu’ longevi alla testa del governo cittadino.

La figura del prof. Lettieri iniziò la sua ascesa in modo molto rumorosa quando, nell’agosto del 1957 il suo nome riuscì ad unire i socialisti e i democristiani, beffando i comunisti con cui  governavano Torre Annunziata già da dieci anni.

Era l’effetto della linea Fanfani che aprì a sinistra ai socialisti che, in quella occasione, non si fecero pregare due volte nell’abbandonare la strada maestra.

Clamorosi furono le ripercussioni e le polemiche all’epoca, con roventi dichiarazioni tra gli opposti giornali di partito e i rappresentanti politici.

Luigi Lettieri fu l’espressione di questo primo matrimonio a centro sinistra.

I suoi mandati andarono dal 1957 al 1961, poi dal 1962 al 1964, e ancora dal 1965 al 1968.

Tra le varie problematiche affrontate nel corso dei mandati, la disoccupazione e i problemi dell’Ilva furono sicuramenti i principali crucci su cui dovette misurarsi.

Giovanni Quartuccio venne nominato sindaco il 14 gennaio 1968, il quale dopo due anni dovette lasciare il testimone a Luigi Matrone, il sindaco comunista che restò in carica per cinque anni.  
LUIGI LETTIERI


Nessun commento:

Posta un commento

Oltre la strada rubata, il dipinto sparito- Vico Pontenuovo.

Il dipinto sparito da Vico Pontenuovo di Santa Trufimena C’era una volta…. Di solito iniziano così le belle favole, i racconti ...

Mostra 22 figli illustri- 2018

Mostra 22 figli illustri- 2018